Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Giardini Naxos, denunziati tre rumeni per furto di benzina

Ieri sera gli agenti della Sottosezione di Polizia Stradale di Giardini Naxos hanno denunziato all’Autorità Giudiziaria tre cittadini di nazionalità romena per furto aggravato in concorso.

Intorno alle 20 del 2 dicembre scorso, una pattuglia della Sottosezione giunta all’interno della piazzola di sosta autostradale sulla Messina-Catania Calatabiano est, ha notato due soggetti intenti a riempire delle grosse taniche di carburante prelevato da un’autocisterna in sosta.

Alla vista dei poliziotti i due hanno tentato la fuga a bordo di un’auto, ma sono stati subito bloccati. Contemporaneamente, il conducente dell’autocisterna partiva dalla piazzola dirigendosi verso Messina.

style="text-align: justify;">I due malfattori, entrambi di nazionalità romena, sono stati accompagnati presso gli uffici della sottosezione di Giardini Naxos per gli immediati accertamenti, che hanno dimostrato che i due erano d’accordo con l’autista dell’autocisterna, anch’egli rumeno, che per consentire al prelievo di carburante si sarebbe fatto consegnare 25 euro.

L’autocisterna è stata bloccata poco dopo da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina, all’interno dell’area portuale di Tremestieri, pronta ad imbarcarsi verso la Calabria.

Tutti e tre sono stati denunziati per il reato di furto aggravato in concorso e il mezzo pesante restituito al legittimo proprietario. Proseguono le indagini per verificare se ci sono stati altri furti di carburante addebitabili ai tre malviventi.