Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Fuori i Tir dalla città, consegnate le prime mille firme

(per gentile concessione del Comitato La Nostra Città)

Mille firme le hanno già raccolte. Non sono molte in una città che da anni fa la conta dei morti a causa del passaggio dei Tir in città, ma Saro Visicaro e il Comitato la Nostra Città non si arrendono e ieri sera le hanno consegnate al posto di Polizia municipale a Palazzo Zanca.

Il 28 settembre scorso la città ha dovuto registrare l’ennesimo omicidio su strada. A morire Natale Lembo, che mentre attraversava la via La Farina è stato schiacciato da un Tir.

“Nei prossimi giorni il Comitato incontrerà il prefetto ed il presidente dell’Autorità portuale per avere risposte rispetto a due passaggi fondamentali -dichiara Saro Visicaro. Innanzitutto la costituzione di una commissione d’inchiesta sull’esecuzione dei lavori all’approdo di Tremestieri e poi il superamento degli ostacoli per la cessione delle aree delle Ferrovie dello Stato, indispensabili per la realizzazione della Via del Mare”.

La raccolta di firme prosegue, così come le iniziative del Comitato La Nostra Città per liberare Messina dal passaggio dei Tir. Come sta succedendo da ieri sera, perché la chiusura del porto di Tremestieri per l’ennesimo insabbiamento ha riversato centinaia di mezzi pesanti e camion in città.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.