Funerali fratello boss, sindaco di Messina: “Bene le sanzioni, adesso aspetto scuse da leoni da tastiera e giornalisti in malafede”

MESSINA.”Apprendo con soddisfazione che sono scattate le sanzioni per 18 partecipanti al funebre che accompagnò al cimitero la salma di Rosario Sparacio”. Così il sindaco di Messina Cateno De Luca, che aggiunge: Inoltre, mi congratulo con con chi ha svolto le indagini, dalle quali è emerso che al erano 18 e non centinaia le persone di cui straparlavano tanti diffamatori della città e del suo sindaco. addirittura che qualche pseudogiornalista ha avallato l’ipotesi che io stesso fossi presente al corteo. Adesso però mi aspetterei le loro scuse. Sono certo

però che non arriveranno, perché chi agisce in malafede, azionando la macchina del fango, non è capace di pentirsi. A tutti i leoni da tastiera consiglio invece di rivolgere i propri commenti offensivi e di sdegno a chi ha consentito la scarcerazione di centinaia di mafiosi, camorristi e criminali con la scusa del contagio da Covid-19 nelle carceri. Io ho sempre dimostrato a parole e con i fatti il mio rifiuto alle logiche mafiose. Mi aspetterei lo stesso da chi con tanta facilità si è permesso di associarmi a deprecabili episodi, per i quali la giustizia sta ottimamente facendo il suo corso”. Coronavirus imbarcaderi controlli DeLuca 42 Sicilians