Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Fiori e posate da pesce

Cara Contessa, se un invitato si presenta a casa mia con un mazzo di fiori e siamo sul punto di andare a tavola come mi devo regolare? Devo rischiare di rovinare la cena e metterli subito nel vaso o posso rinviare tutto a fine serata? Grazie, Maria Pia O.

Gentile Maria Pia, diciamo che l’ideale è non ridursi all’ultimo momento quando si hanno ospiti. Visto però che l’imprevisto è sempre in agguato e che è normale offrire dei fiori ad una padrona di casa, le suggerisco di non farsi coglier impreparata e di predisporre prima della cena un paio di vasi per i fiori da tenere a portata di mano. Semplificando: i fiori vanno messi immediatamente nei vasi, le piante devono essere scartate e collocate adeguatamente, i dolci devono essere

portati in cucina pronti per essere serviti al momento opportuno, i vini aperti e messi a tavola, gli eventuali doni scartati ed accolti con un sorriso ed un caloroso ringraziamento.

Gentile Contessa Lara, non possiedo il servizio da pesce e quando ricevo apparecchio con le posate normali. Una mia amica sostiene che senza le posate adatte non si può servire il pesce. Lei cosa ne pensa? Grazie, Alberta F.

Gentile Alberta, in linea di massima è preferibile servire il pesce solo se si hanno le posate adatte. Si può tuttavia fare un’eccezione per le cene non troppo formali tra amici e parenti. Lei apparecchi con le posate normali, spetterà ai suoi ospiti ricordare che in mancanza di quelle da pesce, l’uso del coltello regolare è vietatissimo e che è consentito solo aiutarsi con un pezzettino di pane. Per evitare disagi ai suoi ospiti, le suggerisco quindi di offrire solo del pesce già pulito in piccole porzioni che non creino difficoltà.

Contessa Lara

Contessa Lara è il nom de plume di una gentildonna messinese che non ama mettersi in mostra. Fedele agli insegnamenti della sua gioventù (le signore compaiono sui giornali solo tre volte: quando nascono, quando si sposano e quando muoiono) ha deciso di collaborare con noi, ma con discrezione. Ovviamente abbiamo accettato con gioia, sicuri che la sua competenza sarà un prezioso aiuto per chi già conosce le buone maniere e per chi invece ha ancora molta strada da percorrere sulle impervie vie del saper vivere.