Ex PIP, Schifani ai sindacati: “Tempi certi per completare la stabilizzazione”

Renato Schifani
Renato Schifani

PALERMO. La Regione Siciliana va verso il completamento della stabilizzazione di tutti i lavoratori del bacino ex PIP, confermando l'impegno assunto dal presidente Renato Schifani sin dal suo insediamento. È il quadro emerso durante un incontro tra quest'ultimo e i sindacati questa mattina a Palazzo d'Orléans, in cui Schifani ha annunciato un emendamento di iniziativa governativa da inserire nel documento finanziario che sarà discusso all'ARS nei prossimi giorni per trovare la copertura necessaria ad assicurare un futuro lavorativo stabile anche ai precari non rientranti nel primo contingente di stabilizzazioni, in corso da alcuni mesi.

«È già in corso una ricognizione dei fabbisogni di enti regionali, ospedali e società partecipate – assicura il presidente della regione – per verificare dove potere collocare questi lavoratori che, a buon diritto, attendono stabilità economica e serenità per sé e per le proprie . Il superamento del precariato storico all'interno dell'amministrazione regionale era un impegno assunto già in campagna elettorale e con stiamo cercando di mantenerlo».
Negli ultimi mesi sono stati assunti a indeterminato nei vari dipartimenti regionali 745 lavoratori, che arriveranno a 1.166 nelle prossime settimane. Il procedimento rappresenta l'atto finale di un percorso sostenuto dalla Regione Siciliana che si è sbloccato un anno fa grazie a uno stanziamento per il triennio 2024-2026 di 22,5 milioni di euro e la relativa autorizzazione alla SAS per l'avvio della stabilizzazione.