Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Ex Macello, l’assessore Ialacqua: “Non è stato un blitz”

Foto Dino Sturiale

In merito alle notizie stampa relative al presunto blitz dei vigili urbani all’ex Macello di via Don Blasco, l’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua ha precisato che “non si è trattato di un blitz dei vigili urbani quanto effettuato martedì scorso all’ex Macello di via Santa Cecilia, ma di un accertamento-censimento deciso in sede di assessorato Ambiente, concordato con gli uffici del Dipartimento Ambiente e sanità per avere chiara la situazione in termini numerici e di condizioni igienico-sanitarie del rifugio per cani e gatti”.

L’assessore all’Ambiente aveva effettuato nei mesi scorsi un sopralluogo nella struttura di via Santa Cecilia, rendendosi subito conto della difficile situazione, dialogando con le associazioni animaliste che da anni si prendono cura dei randagi tra mille difficoltà, promuovendo vari incontri e tavoli tecnici con operatori del settore e organizzando riunioni con gli uffici del dipartimento ambiente e sanità per approfondire la situazione e provare ad adottare le soluzioni prospettate dalle associazioni animaliste e dai volontari.

Tutto ciò a conferma dell’attenzione che il Comune di Messina sta cercando di dare a questa difficile situazione che si protrae da quasi un decennio nell’indifferenza dei più e che deve trovare al più presto una soluzione di civiltà. “Il risultato di tale attività

di dialogo -continua Ialacqua- con gli addetti ai lavori e di approfondimento della più generale situazione degli animali in città, ha portato proprio in questioni giorni alla pubblicazione di due avvisi sull’Albo Pretorio per l’affidamento della gestione del canile Millemusi di Castanea, per il quale il Comune impegna da tempo 300 mila euro l’anno e per l’affidamento del servizio di accalappiacani, per il quale spende 50 mila euro l’anno”.

Domani sarà inoltre pubblicato l’avviso per la ricerca di soggetti interessati alla costruzione di rifugi per cani e gatti utilizzando terreni comunali individuati nelle settimane scorse e per l’istituzione del cimitero degli animali, dando attuazione alla delibera comunale dello scorso anno.

Lunedì 16 dicembre alle 17, nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, è stata indetta la riunione del costituendo Forum animalista per fare il punto della situazione sulla condizione degli animali in città e delineare un patto-programma di breve, medio e lungo periodo, prefigurando inoltre campagne d’informazione e sensibilizzazione.

“Si coglie l’occasione -conclude l’assessore Ialacqua- per manifestare la propria vicinanza e la propria solidarietà ai volontari e alle associazioni animaliste cittadine che con grandi sacrifici compensano da anni, con la loro azione quotidiana a difesa degli animali, le difficoltà e le lentezze burocratico-amministrative, le annose carenze di risorse economiche, l’indifferenza e spesso la crudeltà di quanti arrivano perfino a torturare gli animali in spregio di ogni normativa e di ogni principio morale”.