Estate ultimi sussulti, dalla prima decade di Settembre i primi sbuffi autunnali

11907150_733153086816565_4266951573617214178_oEccoci anche oggi a commentare i possibili scenari futuri di quel che potrebbe essere sotto il profilo meteo, l’andamento del tempo nelle nostre zone dato per scontato ormai gli ultimi sussulti estivi da quì a fine mese.

Si protrarrà una simile condizione stabile molto probabilmente per tutto e localmente  potrebbe protrarsi anche nei primissimi giorni del primo mese dell’Autunno con l’ora meteorologica che inizierà dall’1 Settembre, data che a differenza del calendario astronomico che scatta il 21, sancisce l’entrata dell’Autunno.

Scenari di bel tempo sono visti almeno fino al 1 Settembre, diciamo meglio sulle coste, mentre un deterioramento delle condizioni stabili intervarrebbe nelle aree interne con un leggero calo dei geopotenziali in quota, il quale potrà produrre già dal 1° di Settembre qualche nube sui rilievi anche con qualche fenomeno non escluso.

Ma l’azione di un blocco anticiclonico, il primo dopo mesi, si costruirà in Atlantico e causerà la discesa di masse d’aria fresche nel bacino del Mediterraneo, tutto questo entro la parte centro-finale della prima decade di Settembre quindi dopo il 4-5 Settembre ci aspettiamo un deterioramento delle condizioni stabili.

Ecco alcuni segnali manifestati sull’andamento degli spaghetti che non sono altro che dei membri previsionali che ipotizzano una media finale di soluzioni viste dal modello americano GFS. In basso troviamo i picchi di piogge ipotizzabili e variabili a secondo delle uscite modellistiche, mentre a sinistra nell’asse delle ordinate troviamo le temperature alla quota di 1500 mt

circa s.l.m.

Si nota come dal 4-5 Settembre il ventaglio si apre e quindi ci sono diverse soluzioni che possiamo prendere in esame, tra cui quella del calo termico e le prime piogge in arrivo della stagione autunnale perchè coinciderebbero non con sfoghi piovosi dettati da condizioni diurne termoconvettive come sovente può accadere nell’Estate e spesso solo relegata ai rilievi, bensì a un vero e proprio in ambito mediterraneo con il possibile isolamento a tutte le quote di un vortice ciclonico. (Quest’ultimo da vedere l’esatta traiettoria finale dal quale dipenderanno le sorti piovose e termiche, per ora a livello italiano, poi man mano che avremo il quadro più chiaro anche nel nostro orticello dello Stretto)

sshot-1

Questo scenario potrebbe apportare un più corposo peggioramento, il primo autunnale, con caduta libera delle temperature al Centro/Nord Italia, mentre più contenuto al Sud e Sicilia, ma producendo fenomeni di instabilità sparsa localmente anche pertubata in ambito italiano.

Messinese anch’esso preso da un cambio di circolazione, i dettagli al momento sono inutili trattandosi di linea di tendenza e non di previsione, ma le analisi a lungo termine ormai da giorni suonano il primo campanello rivolto al primo sussulto autunnale dove piogge, vento, calo termico e qualche fenomeni intenso a spasso per la Penisola potrà manifetarsi dopo una stagione estiva contrassegnata da alti e bassi e ribattezzata come “Estate tropicale“.

Autore: Giovanni Micalizzi.
Fonte: Stretto Meteo.

Fonte: Stretto Meteo

Stretto Meteo

Stretto Meteo è un portale che nasce per la passione verso la meteorologia, la natura e l’ambiente, ma soprattutto per questo splendido angolo d’Italia, lo Stretto di Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.