#Enna. Rocambolesco inseguimento nella notte tra le campagne di Calascibetta

furto_enna_escavatriceLa  Stradale di Enna ha evitato il furto di un escavatore alla periferia di Calascibetta.

Il macchinario era impiegato nei lavori di realizzazione di una tensostruttura nei pressi dell’impianto sportivo comunale.

I dettagli della Questura di Enna: “poco dopo le 21, gli agenti della sono  stati attirati dai rumori provenienti da un autocarro, parcheggiato a fari spenti accanto all’impianto sportivo comunale.

Insospettiti dalla situazione i poliziotti hanno notato il camion andare via e un taglio alla rete di recinzione del cantiere. Immediatamente, iniziano le ricerche dell’autocarro e dopo parecchi

chilometri, precisamente in località Gaito, lo individuano”.

Con un posto di blocco coordinato con il personale del Commissariato  di Nicosia verso le 23 sulla Strada Provinciale 46 tra Cacchiamo e Villadoro gli agenti della stradale tentano di bloccare la corsa dell’autocarro. Ma il conducente va avanti e si ferma solo per continuare la fuga a piedi per le campagne circostanti facendo perdere le proprie tracce.

Sul posto è intervenuto il personale della Scientifica per effettuare i rilievi del caso. Dagli accertamenti la ha scoperto che l’autocarro utilizzato per asportare l’escavatore era stato rubato il 3 marzo in provincia di Catania.

I due veicoli sono stati restituiti ai legittimi proprietari informati dal Comando della Polizia Stradale di Enna diretta dal vice questore aggiunto Felice Puzzo. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati all’individuazione dei responsabili del furto.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.