Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Enna. Il Sindaco di Agira vieta il distacco dei contatori idrici agli utenti morosi

L'onorevole PD Maria Greco
L’onorevole PD Maria Greco, sindaco di Agira

Da qualche tempo al Comune di Agira sono pervenute diverse segnalazioni da parte di cittadini che lamentano il distacco dei contatori idrici da parte dei tecnici della società Acquaenna a diversi utenti morosi.

Il sindaco Maria Greco ha così emesso un’ordinanza che vieta il distacco dei contatori idrici e la sospensione dell’erogazione dell’acqua potabile, come hanno già fatto diversi sindaci della Sicilia.

L’ordinanza impone il divieto assoluto”di procedere al distacco dei contatori idrici e alla sospensione dell’erogazione di acqua potabile su tutto il territorio del Comune di Agira ai nuclei familiari, assicurando, comunque e in ogni caso, a ogni individuo l’uso di almeno 50 litri pro-capite giornalieri”.

“Avere accesso all’acqua potabile – ha

detto il sindaco Greco – è un diritto fondamentale che non deve essere negato da nessuno pertanto considerato che, ai fini della salvaguardia della pubblica igiene e della tutela della pubblica salute, si rende necessario provvedere alla immediata eliminazione di detti inconvenienti, scongiurando l’eventuale, possibile insorgenza di problematiche di natura igienico-sanitaria ho emesso l’ ordinanza disponendo il divieto assoluto al soggetto gestore del servizio idrico di provvedere al distacco dei contatori idrici ed alla sospensione dell’erogazione di acqua potabile sul territorio del Comune”.

L’ordinanza, secondo Greco, è stata emessa anche in ossequio all’articolo 2 della Costituzione Italiana che riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.  “Mi auguro che quanto prima, il comune possa garantire il servizio idrico in piena autonomia, in tal senso la regione deve conclude l’ iter legislativo che consentirà la gestione del servizio ai comuni” – ha concluso il sindaco.