Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Enna, abusi sessuali di un parroco su ragazzini: la Curia si limita ad allontanarlo, la Procura apre un fascicolo

ENNA. Traditi da chi avrebbe dovuto proteggerli. Poi la denuncia in una lettera scritta a papa Bergoglio e l’esposto in Procura, che ha aperto un fascicolo. Indagato un parroco di Enna Alta, che è anche un insegnante di religione, per presunti abusi sessuali su alcuni ragazzini. Le indagini sono state affidate alla Squadra Mobile, che ha già ascoltato alcune delle vittime.  Il parroco, che insegna anche religione nelle scuole, avrebbe abusato delle proprie vittime durante le attività dell’oratorio. Dalle prime indagini è emerso che le segnalazioni alla Curia di Piazza Armerina avrebbero portato solo all’allontanamento dell’orco dalla parrocchia con la scusa ufficiale di una malattia e che altri preti avrebbero saputo delle violenze e non avrebbero parlato. La lettera di uno dei giovani abusati al pontefice ha portato alla richiesta di chiarimenti alla Curia piazzese da parte del Vaticano. Pare che tra le vittime ci siano anche dei seminaristi.