Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Emergenza migranti, CMdB contro De Luca: “Dichiarazioni gravi, denunciamo il sindaco”

MESSINA. Le dichiarazioni del sindaco di Messina Cateno De Luca in merito alla questione migranti e alla nave-quarantena Aurelia, il suo invito alla “sommossa popolare” hanno scatenato stamattina la risposta del movimento Cambiamo Messina dal basso. “Le dichiarazioni del sindaco De Luca in merito alla presunta possibilità che la nave Aurelia con migranti in quarantena a bordo potesse attraccare a Messina, sono talmente gravi che non possono essere derubricate come esternazioni fuori le righe o spiegate con l’irascibilità del sindaco – dicono i componenti di Cambiamo Messina dal basso. È un attacco senza precedenti alle istituzioniun’offesa alla città e ai cittadini che avrebbero ben altri motivi per ribellarsi (crisi economica, mancanza di servizi e infrastrutture, un sindaco che pensa alla sua perenne campagna elettorale) che non occupare la Prefettura per una nave che in sicurezza sta cercando di fare fronte all’emergenza di queste settimane. Alimentare e orientare la rabbia dei cittadini verso un inesistente pericolo determina tensioni sociali foriere di conseguenze imprevedibili, sdogana linguaggi e azioni razziste e intolleranti”. Cambiamo Messina dal basso, nel manifestare la propria disponibilità a promuovere e/o sottoscrivere una denuncia contro il sindaco, ritiene che sia arrivato il momento di manifestare fisicamente la propria opposizione a questa deriva intollerante alimentata dal sindaco. Ci attiveremo nei prossimi giorni per promuovere e organizzare con chi ci sta un presidio democratico, antifascista e antirazzista, da “alimentare” con una staffetta democratica con tutte le forze organizzate ed i cittadini che ci vogliono stare, a difesa dei valori democratici della nostra comunità messi a serio rischio dall’attuale sindaco”.