Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Coronavirus, oltre 150 sciatori messinesi rientrati dal Trentino il 7 marzo: un positivo al Papardo e 6 in isolamento volontario

MESSINA. Si allarga il numero di messinesi che hanno fatto la settimana bianca a Madonna di Campiglio tra il 29 febbraio e il 7 marzo. Approfondendo le voci sempre più insistenti che da ieri girano girano in città, si è appreso che oltre al gruppo di 40 persone del quale fa parte il 50enne risultato positivo sabato scorso e attualmente ricoverato al Papardo, ce ne sarebbe un altro, molto più numeroso, composto da 120- 140 messinesi, presente nella stessa località sciistica del Trentino nel medesimo periodo. Anche alla luce del fatto che sembra che pure in questo secondo gruppo ci siano frequentatori dello stesso circolo della zona nord del quale fa parte il 50enne, non è difficile ipotizzare che durante la vacanza a Madonna di Campiglio ci siano stati contatti tra i due gruppi. Intanto sei compagni di viaggio del 50enne, tutti medici, si sarebbero messi in isolamento volontario. Al di là dell’inutile caccia all’untore che si è scatenata sui social, sarebbe opportuno che tutte le persone che in piena emergenza coronavirus si sono recate a Madonna di Campiglio nella settimana tra il 29 febbraio e il 7 marzo si autodenunciassero e,seguendo l’esempio dei 6 medici (dato del quale siamo certi) e di, pare, un nutrito numero del gruppo più numeroso, si mettessero in isolamento volontario.