Emergenza coronavirus e green pass, Picciolo: “Di covid si muore ancora, non dimentichiamolo”

MESSINA. “Si muore ancora di Covid, non dimentichiamolo! Vaccinarsi non è ancora un obbligo e ha rappresentato, per chi come me lo ha fatto tra i primi, un personale per l’evidente sperimentalità della terapia di prevenzione”. Così Beppe Picciolo, segretario regionale di Sicilia Futura, che aggiunge: “Per un medico, senza sicure controindicazioni cliniche, è un dovere morale comunque. Il green pass non è di certo la soluzione ai problemi del Covid, ma è un aiuto per ridurre drasticamente il livello di mortalità in caso di malattia. La prevenzione, i tamponi e

la cultura del rispetto delle regole, rappresentano oggi l’unico strumento utile a contenere l’epidemia ed a proteggere i soggetti fragili che davvero non possono ricorrere alla vaccinazione. Tutte le chiacchiere e le sceneggiate lasciamole fare a chi non sa cosa voglia dire lottare tra la vita e la morte, chiuso in una rianimazione Covid. Difendiamo dunque la scienza e diciamo grazie a chi, ad oggi, ha avuto la forza e la possibilità di crederci”.

Picciolo sicilians
Beppe Picciolo, segretario regionale Sicilia Futura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.