Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dubbi sul Contratto di servizio ATM. Carreri: “Rivediamolo”

Il Contratto di servizio con l’ATM è pronto per approdare in Consiglio Comunale, ma i dubbi sulla nuova Società per azioni restano.

Le perplessità sono del consigliere comunale di Risorgimento Messinese Nino Carreri, che in una nota ricorda che “nei giorni scorsi la IX Commissione consiliare del Comune di Messina ha richiesto una relazione ai vertici dell’Azienda Trasporti per chiarire alcuni dubbi sul Contratto di servizio approdato ai lavori d’aula già azzoppato da un parere dell’Area Economica che non lascia dubbi sulla fine pressoché scontata dell’atto”.

Alla delibera proposta dal commissario straordinario del Comune Luigi Croce è allegata una nota firmata dal dirigente responsabile del Bilancio, che

mette in chiaro che “fino a quando non sarà approvato il Previsionale 2013 lo stanziamento a favore dell’ATM ammonta a 17 milioni di euro”.

Somma assolutamente insufficiente a coprire il costo stimato del Contratto di servizio, per il quale si prevede una spesa di oltre 22 milioni di euro.

“E’ necessario ed urgente correre ai ripari rimodulando un contratto oneroso che le casse comunali non potranno sostenere -chiosa Carreri- rischiando di far perdere ulteriore tempo nella definizione di un quadro certo ed economicamente sostenibile e mettendo in discussione anche gli stessi finanziamenti regionali.

Domani la richiesta che sarà avanzata in Consiglio sarà di rigettare l’attuale proposta sollecitando l’Azienda trasporti a rivedere insieme all’Area Economico-Finanziaria di Palazzo Zanca i dettagli di un contratto che sia confacente all’esigenze di mobilità della città e di cassa del Comune”.