Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Droga, un arresto a Taormina

Stefano Panarello

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Polizia di Taormina hanno arrestato Stefano Panarello Stefano, 28 anni, nato a Taormina.

Il provvedimento è stato emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Messina perché è ritenuto membro di un gruppo mafioso che dedito al traffico di sostanze stupefacenti ed ai cui vertici

c’è Antonino Cinturino. La cosca agisce nell’area jonico-catanese.

Stefano Panarello  è stato condannato a 7 anni, 7 mesi e 29 giorni 2 di reclusione ed al pagamento di 20 mila euro di multa.

Panarello ha precedenti e nel 2009 è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente perché trovato in possesso di 30 dosi di cocaina.

Il ventottenne, originario di Taormina, al momento dell’arresto, era in affidamento in prova ai servizi sociali.

La misura è stata revocata con provvedimento del Magistrato di Sorveglianza che ha disposto la carcerazione.