Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Discoteche e ”mostre”…

Eccomi qui, mie amate discotecare, come sta andando questo inizio di stagione? Avete già la settimana piena di impegni mondani? Benché la nostra città non offra molte alternative, spero di sì! Io ancora non ho potuto darmi alla pazza gioia, almeno non quanto avrei voluto (prometto di rifarmi per le prossime settimane), però queste mie poche uscite sono bastate per farmi un’idea di come vadano le cose. Anche quest’anno infatti, poco diverso dagli altri, ci ripropone sempre i soliti errori modaioli in particolar modo negli ambienti ballerini. Localini e discoteche varie ci offrono uno spaccato di moda messinese da non sottovalutare, se si pensa che la gente si agghinda per andarci è quasi scontato che i “mal vestiti” in queste occasioni vestano male sempre. Cosa faccio io in queste occasioni? Li individuo e li immortalo per sempre in questa rubrica. Dopotutto si sa: verba volant, scripta manent.

Ma, perle di saggezza a parte, andiamo a noi e ai nostri amati fashion killer settimanali che, come avrete ben capito, arrivano dritti, dritti dalle mie prime serate in discoteca della stagione.

Esemplare 1 “la pop art”

Questa piccola grande artista ha messo insieme qualcosa di

davvero speciale, mescolando insieme stili e fantasie non solo diversi ma anche inaccoppiabili.

La maglia in cotone misto nylon aveva una fantasia indescrivibile, che descriverei semplicemente come un’accozzaglia di colori schizzati qui e lì senza una logica precisa, sembrava la tela utilizzata dagli artisti per pulire i pennelli.

La gonna corta in stile gotico, oltre a lasciare poco all’immaginazione lasciava proprio senza parole tra pizzi merletti e stoffaccia nero corvino. Ma non siamo ancora arrivati alla parte migliore dell’outfit: le calze modello parigine a righe di lana azzurrine completate da sandali neri aperti con intreccio sul collo del piede e plateau alto 4 centimetri stile. Vabbé, avete capito.

Ora dico, sono io pazza e acida(sì!) oppure questa gente è seriamente disturbata?

A voi l’ardua sentenza. Ah, quasi dimenticavo, voglio infatti rivolgermi anche ai miei adorati maschietti in ascolto. Tesori belli, quando andate a ballare ci sta pure che vogliate fare i fighetti mettendovi la camicia anche d’estate, ma se sapete di sudare così tanto (manco foste in sauna) perché non indossate qualcosa di più leggero? Capisco che l’effetto di entrare ad inizio serata con una camicia monocromo ed uscire alla fine con una pezzata sia molto cool (maddeche!) però credetemi una maglia più fresca sarà ugualmente fashion. Un bacio miei cari.. Bye, bye.