Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dirigenti lenti, dipendenti comunali senza salario accessorio

L'incontro in Comune

Dirigenti distratti a Palazzo Zanca e il prossimo stipendio dei dipendenti comunali sarà più leggero. Niente salario accessorio a novembre. E anche se la somma è minima, la cosa non è per niente andata giù ai lavoratori del Comune.

“Il problema -spiega Clara Crocè, segretario generale della FP Cgil di Messina- è legato al ritardo con il quale i dirigenti competenti hanno inoltrato l’incartamento ai Revisori dei Conti, cui spetta il compito di fornire il parere sulla possibilità di procedere all’effettivo pagamento del salario stesso.

Il verdetto dei revisori contabili è infatti necessario per rispettare i vincoli

di spesa cui il Comune, come si sa, è legato a doppio filo”.

Il segretario Crocé ha chiesto all’amministrazione di prendere degli impegni ben precisi per impedire che questo avvenga e stamane il sindaco Renato Accorinti, insieme ai Revisori dei Conti, al vice sindaco Guido Signorino, al Segretario generale Antonio Le Donne, all’assessore al Personale Nino Mantineo, alla presidente del Consiglio comunale Emilia Barrile e ad un gruppo di consiglieri comunali ha partecipato ad un incontro convocato d’urgenza per discutere della questione.

Fondamentale è che il parere dei revisori dei Conti sia emesso entro le 9 di lunedì prossimo. Superato questo termine, non sarà più possibile conteggiare nelle buste paghe attualmente in lavorazione il salario accessorio. “Sempre che, ovviamente -conclude la Crocè- che il parere sia positivo”.