Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Dionne, 50 anni di musica

Di coppie musicali in affiatata sintonia inarrestabile ce ne sono alcune passate alla storia per la loro longevità o per le perle che hanno lasciato nel panorama musicale mondiale.

Si pensi all’accoppiata Lennon-McCartney o Elton John-Bernie Taupin. Chi componeva il testo e chi la melodia, chi componeva e cantava insieme all’altro.

Ma c’è un’accoppiata formidabile composta da chi scrive le canzoni e chi le interpreta. E’ il caso di Dionne Warwick e Bart Bacharach. 

Maria Dionne Warrick in arte Dionne Warwick  veste da 50 anni il ruolo della classe ed eleganza musicale. Brani come  “I’ll say a little prayer”, “Anyone who had a heart”, “Heartbreaker”, “I’ll never fall in love again” e “That’s what friends are for” sono solo una piccola porzione del suo enorme successo.

A 72 anni decide di celebrare i suoi 50 in musica con un mega tour che durerà per ben 2 anni.

Ma senza la presenza di Bart Bacharach forse il suo mito

non sarebbe esistito. Entrambi sono parte integrante dell’altro. Si completano a vicenda.

5 Grammy Awards, milioni di dischi venduti e decine di riconoscimenti e premi accumulati in 5 decadi. Nata in una famiglia di cantanti, sin dalle origini ha sentito il suo amore per la musica gospel.

Per celebrare questa meta raggiunta, oltre al tour, è in preparazione un album commemorativo che conterrà due brani inediti scritti dall’onnipresente Bacharach e una rilettura dei grandi successi prodotta da Phil Ramone.

Recentemente Dionne Warwick ha anche svelato qualche retroscena della sua solida collaborazione con Bacharach. Il musicista e compositore pretendeva ben 32 demo-incisioni di ogni brano scritto per lei, per poi decidere e scegliere la versione più riuscita.

Brani difficili che esigevano anche una competenza musicale, da dover essere letti direttamente dallo spartito. Ma la Warwick, avendo studiato pianoforte presso la Art School of Music nel Connecticut, ci riuscì senza alcun problema.

Oggi, elegante signora della musica sfida se stessa con un tour infinito, con tanta musica indimenticabile, tra il jazz e il gospel ed anche il pop. Allora, appuntamento a domani. Un domani lungo due anni.