Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Degrado in via Nocera, tra amianto, rifiuti e abbandono

Degrado a Bisconte, sullo sfondo l'ex autoparco delle Poste

La scuola elementare di Bisconte

Non c’è nemmeno una targa ad indicare il nome della strada, solo un graffito fatto con la classica bomboletta spray.

Sembra terra di nessuno, ma in realtà siamo tra Camaro e Bisconte, accanto alla scuola elementare, alle spalle del vecchio autoparco delle Poste Italiane.

Via Nocera è solo una delle tante ordinarie emergenze di Messina. E’ il consigliere della Terza Circoscrizione Peppe Basile di Cambiamo Messina dal Basso a segnalarla a Messinambiente e all’Amministrazione Comunale.

“Gli abitanti delle vicine case dell’Iacp -scrive nella nota indirizzata alla partecipata e a Palazzo Zanca- sono costretti a convivere con amianto, topi, sporcizia di ogni genere, erba altissima e strade non opportunamente asfaltate”.

Immondizia in via Nocera

Basile si riferisce in particolare  alla discesa che da via Nocera conduce ai casermoni costruiti in occasione di una delle tante tranche del

risanamento faticosamente portate avanti in zona.

La stradina è percorsa ogni giorno dagli alunni della scuola e si inoltra dentro una specie di giungla fino alle scalette che portano ai palazzoni Iacp. “Questa ce la siamo sistemata da soli -spiega un residente di una delle ultime casette ultrapopolari rimaste in piedi- ma quando piove questo poco di asfalto diventa scivoloso, quando non si riempie di fango”.

I soliti cumuli di sacchetti di spazzatura sono in bella vista lungo via Nocera, proprio di fianco al muraglione del campetto sportivo, lontani però dai cassonetti. “Mezzi che fanno la raccolta se ne vedono raramente” dicono gli abitanti della zona.

La segnalazione del consigliere Basile parla anche di “lastre di amianto, vecchi elettrodomestici e altri rifiuti ingombranti”. Nell’ampio piazzale e negli anfratti ricavati da ciò che resta di alcune  baracche  e  vecchie casette semidiroccate, di questo materiale se ne vede. Alcuni residenti sostengono anche che “sotto terra di amianto ce n’è parecchio” , ma mai nessuno ha verificato scavando se si tratta di una leggenda metropolitana o di realtà.

La squadra di Messinambiente che si occupa della raccolta degli ingombranti è già stata informata mentre, come è già successo nei mesi scorsi sempre a Bisconte, l’intervento di bonifica è già allo studio degli uomini, non molti in verità, che collaborano con l’assessore all’Ambiente Ialacqua.