Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

“Custodi del suolo e dissesto idrogeologico”, domani il convegno della CIA

“Custodi del Suolo e dissesto idrogeologico”. Questo il tema del convegno che si terrà domani alle 9 nel Salone delle Bandiere del Comune di Messina.

Obiettivo del seminario è un momento di riflessione sui temi del dissesto idrogeologico per dimostrare quanto la prevenzione attuata attraverso convenzioni con imprese agricole sia più efficace nel contrastare il fenomeno del dissesto.

In un periodo di spending review e di scarsità di risorse, per poter assicurare un’adeguata prevenzione occorre trovare soluzioni alternative. Attraverso il convegno la Confederazione Italiana Agricoltori avrà modo di evidenziare l’esperienza dell’agricoltura messinese, utile per il Paese, sottolineando l’importanza dei necessari miglioramenti e semplificazioni da realizzare nel nuovo PSR 2014-2020.

La Cia intende porsi infatti come interlocutore verso le istituzioni in un percorso a supporto alle imprese agricole singole e associate, per l’attuazione dei servizi ambientali al territorio contro il dissesto idrogeologico.

Al convegno parteciperanno agricoltori e attori locali che si occupano del territorio, rappresentanti della protezione civile, di consorzi di

bonifica e irrigazione, parchi, agenzie per l’ambiente, associazioni ambientaliste, geologi urbanisti, paesaggisti, ingegneri ambientali, agronomi, e le varie istituzioni coinvolte nei processi decisionali quali i ministeri dell’Agricoltura e dell’Ambiente e le Regioni.

Il programma prevede l’apertura dei lavori alle 9 con i saluti del sindaco Renato Accorinti, e del presidente della CIA Luigi Savoja. Poi le relazioni sul tema “Proiezioni video-interviste su dissesto”, curate dal dipartimento sviluppo agroalimentare e territorio CIA, dal presidente dell’Istituto Superiore Protezione Ricerca Ambientale (ISPRA) Bernardo De Bernardis, dai docenti Giuseppe Giami dell’Università di Palermo e Maurizio Lanfranchi, dell’Università di Messina.

Dalle 10.30 gli interventi dell’on. Nunzia De Girolamo (rappresentante del ministero delle Politiche Agricole), di Andrea Orlando (del ministero dell’Ambiente), di Piero Fassino (sindaco di Torino e presidente dell’ANCI), di Anna Maria Martuccelli (direttore generale dell’ANBI, Associazione Nazionale Bonifiche Irrigazioni Miglioramenti Fondiari), Sabrina Diamanti (consigliere nazionale dell’Ordine Agronomi e Forestali), Michele Orifici (consigliere nazionale dell’Ordine Geologi), Rosaria Barresi (direttore generale dell’assessorato regionale all’Agricoltura) e Francesco Calanna (commissario dell’ESA, Ente di Sviluppo Agricolo Regione Sicilia).

Le conclusioni del seminario sono state affidate al presidente Nazionale della CIA Giuseppe Politi.