#Cultura. “Anfiteatro Sicilia”, viaggio nei più bei teatri di pietra dell’Isola

Le notti d’estate in Sicilia diventano magiche attraverso un viaggio storico-culturale nei più bei teatri di pietra con la Mario Galeani siciliansmanifestazione Anfiteatro Sicilia. Il progetto è stato curato dalla Fondazione Taormina Arte (che ha seguito le sezioni di teatro, musica e danza d’eccellenza) ed è frutto di una collaborazione tra gli assessorati regionali al Turismo, Sport e Spettacolo e ai Beni Culturali e all’Identità Siciliana nell’ambito del programma Sensi Contemporanei. Sono tre gli eventi artistici in questo weekend di luglio. Venerdì 21 andrà in scena al Teatro Antico di Catania Amleto figlio di Amleto per la regia di Andrea Elodie Moretti, mentre al Teatro Antico di Morgantina, in provincia di Enna, è previsto Suggestioni al chiaro di luna, con il pianista di fama internazionale Mario Galeani. A chiudere il ciclo di eventi domenica 23 luglio alla Villa Romana del Casale di Piazza Armerina lo spettacolo Suoni e luci.

Amleto figlio di Amleto è una versione della famosa opera di William Shakespeare che ha origine dai quattro anni di scambi creativi tra gli attori provenienti dall’esperienza de Les Bouffes du Nord di Parigi. Tra i protagonisti, Mamadou Dioume, Bruce Myers, Corinne Jaber e Jean Paul Denizon e gli attori formati alla Policardia Teatro Centro di creazione della Versilia. Il testo rappresenta la di un giovane uomo che entrando in contatto con una dimensione sconosciuta agli altri, riesce a vedere e aprire la porta della sua gabbia esistenziale. La verità che scopre spinge il protagonista a esplorare nuove frontiere e che lo introducono a gabbie occupate da altri. Amleto apre dimensioni dell’umano e parla con la stessa semplicità e immediatezza sia al pubblico più

giovane che a quello più adulto. Le musiche sono di Andrea Tassinari mentre l’adattamento e la traduzione sono di Andrea Elodie Moretti e Claudia Tinaro. Sul palcoscenico Pietro Anastasi, Cecilia delle Fratte, Gabriele Finzi, Dario Impicciatore, Elena Tagliagambe, Andrea Tassinari, Filippo Cancellotti, Andrea Aquilante, Simone Sommariva e Elodie Moretti. Lo spettacolo andrà in replica il 22 luglio al Teatro Antico di Morgantina e il 23 luglio al Teatro Antico di Tindari.

Suggestioni al chiaro di luna è una di Taormina Arte. Galeani eseguirà la sonata Quasi una fantasia n.14 op.27 n.2 in do diesis minore e Al chiaro di luna di Ludwig van Beethoven, i Notturni op. 27 n.2 in re bemolle maggiore e op.48 n.1 in do minore e la polacca Fantasia op. 61 in la bemolle maggiore di Fryderyk Chopin, Liebestraum n. 3 (Sogno d’amore) di Franz Liszt, Isoldes Liebestod, trascrizione di Liszt da Wagner, parafrasi da un concerto sul Rigoletto di Liszt da Verdi in tre splendidi teatri antichi siciliani: il 21 luglio a Morgantina, il 13 agosto a Tindari e il 24 agosto a Catania. Mario Galeani è uno dei pianisti più amati e bravi al mondo, allievo del pianista Aldo Ciccolini, ha collaborato con famose orchestre tra cui la Royal Philarmonic Orchestra di Londra.

Infine, lo spettacolo Suoni e luci animerà la meravigliosa Villa Romana del Casale a Piazza Armerina per cinque domeniche estive tra 23 luglio e il 20 agosto. Giochi d’acqua nel peristilium con fontane, proiezioni, musica di cetra e arpa, con la presenza di alcuni figuranti che animeranno la famosa villa in abiti romani mentre scultori e pittori realizzeranno sul momento e dal vivo delle opere d’arte attinenti al contesto. Gli attori professionisti che reciteranno in latino. Il tutto reso ancora più suggestivo da un’illuminazione artistica realizzata appositamente per l’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.