Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Terrorizza anziani e donne per pochi spicci a Messina, arrestato 30enne svizzero

MESSINA. La Polizia di Stato ha arrestato un pericoloso rapinatore di origini svizzere che aveva seminato il panico in città aggredendo e minacciando, per pochi spiccioli, un anziano e diverse donne. L’intervento tempestivo dei poliziotti ha permesso, dopo aver rassicurato le vittime e raccolto le loro testimonianze, di dare un nome e un volto al criminale. L’uomo è Alejandro Louro Schlup Jose di trent’anni nato in Svizzera ed è stato bloccato dagli operatori di polizia in prossimità della villetta Largo dei Marinai Russi con addosso quei pochi spiccioli sottratti ai malcapitati. Le azioni criminali si caratterizzavano per l’inaudita violenza subita da un povero uomo nei confronti del quale lo svizzero ha sferrato un pugno costatogli la tumefazione dello zigomo e tanta paura. Non pago si era subito dopo scagliato contro una donna colpendo, con pugni e calci, lo sportello dell’autovettura nella quale la stessa aveva trovato rifugio. E ancora a distanza di poco, brandendo una bottiglia di birra, proferendo frasi ingiuriose, aggrediva due ragazze per impossessarsi di una esigua somma di denaro. Stesse modalità e medesimo importo si ripetevano nei confronti di ulteriori due giovani minacciate di morte.
Spostamenti rapidi, appiedati, con zaino a spalla e i peggiori propositi: queste le modalità che hanno contraddistinto l’azione delittuosa dell’uomo arrestato dalle volanti della Questura di Messina. Dell’accaduto veniva informata la magistratura competente che disponeva venisse condotto nella Casa Circondariale di Messina Gazzi in attesa di giudizio.