Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Cronaca. Tenta di estorcere denaro e minaccia una connazionale, romeno arrestato a Santa Teresa Riva

I carabinieri della Stazione di Santa Teresa di Riva, in provincia di Messina, hanno arrestato un cittadino romeno (classe’ 77) per tentata estorsione, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Alcuni giorni fa una romena si è presentata negli uffici della Stazione Carabinieri riferendo che poco prima, mentre si trovava sul lungomare insieme alla figlioletta di appena undici mesi, era stata avvicinata da un uomo, suo connazionale, che con insistenza le aveva chiesto del denaro. Alla risposta negativa della donna, l’uomo ha continuato a insultarla e a insistere di volere i soldi, tentando anche di sferrarle un pugno sul volto. Non contento, il romeno ha afferrato la bimba per la testa togliendole il cappellino e facendola

scoppiare in lacrime. Disperata e impaurita, a quel punto la donna è corsa in caserma per paura di ulteriori conseguenze dopo il no.

Immediatamente sono scattate le ricerche dei Carabinieri, che dopo avere raccolto una descrizione dell’uomo, si sono messi sulle sue tracce. L’aggressore è stato immediatamente rintracciato mentre continuava come se nulla fosse a passeggiare sul lungomare del centro della costa jonica messinese. Alla richiesta formale di fornire i documenti di riconoscimento l’uomo si è scagliato contro i militari, li ha insultati e ha opposto resistenza. Come se non bastasse, ha afferrato uno dei carabinieri da un braccio, spintonandolo. A quel punto, giunti i rinforzi dalla Stazione dell’Arma, il romeno è stato accompagnato nei locali del Comando per ulteriori accertamenti. Espletate formalità di rito, l’uomo è stato arrestato e messo a disposizione della magistratura in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.