Cronaca. Salute dei consumatori, controlli a tappeto dei NAS sui Nebrodi

Carabinieri Santo Stefano Camastra SiciliansMESSINA. Ieri la Compagnia Carabinieri di Santo Stefano di Camastra ha effettuato diversi controlli mirati nel settore agroalimentare, a tutela della saluta pubblica e del rispetto delle previste normative imprenditoriali ed aziendali. I controlli, estesi nelle zone di Caronia Marina, Caronia e Cesarò, sono culminati con la sospensione dell’attività imprenditoriale di un ristorante a Caronia Marina. L’esercizio era privo di qualsiasi autorizzazione, mancavano le notifiche alle competenti e i requisiti di agibilità. Sono state contestate violazioni per non aver ottenuto l’autorizzazione a

somministrare alimenti e bevande al pubblico, per aver detenuto con il fine della somministrazione alimenti in cattivo stato di conservazione, per non aver rispettato le norme sulla tracciabilità dei cibi e per aver gestito un esercizio di ristorazione senza aver fatto le dovute notifiche e comunicazioni alle autorità.

I Carabinieri hanno quindi sequestrato diversi chili di alimenti conservati in pessimo stato e con modalità non idonee. Al titolare sono state elevate sanzioni per un ammontare di 9.500 euro. L’ordinanza di sospensione è stata emessa nella stessa giornata dal sindaco di Caronia. Ai controlli hanno partecipato anche i Reparti Speciali dell’arma, ognuno con competenze specifiche: i NAS (Nucleo Antisofisticazione Sanitaria), i NIL (Nucleo Ispettorato del Lavoro) e i Carabinieri Forestali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.