Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Roccalumera, tentato furto a ufficio postale: arrestato pregiudicato catanese

MESSINA. Questa mattina i carabinieri della Stazione di Roccalumera, con la collaborazione dei colleghi di Mandanici hanno arrestato in flagranza di reato, per tentato furto aggravato in concorso ai danni del locale ufficio postale e ricettazione, il pregiudicato catanese Carmelo Manganaro, classe 1957. Tutto ha avuto inizio intorno alle 3.30 del mattino, quando un cittadino ha chiamato il 112 per segnalare la presenza di tre soggetti con il volto coperto e dall’atteggiamento sospetto nei pressi dell’ufficio postale di Roccalumera. Immediatamente la centrale operativa dei Carabinieri ha inviato sul posto le pattuglie delle stazioni di Roccalumera e Mandanici che, giunte tempestivamente hanno sorpreso i malviventi mentre tentavano di forzare la porta di ingresso dell’ufficio mediante l’utilizzo di strumenti da effrazione. Una volta scoperti, i tre si sono dati alla fuga per le strette vie della cittadina ionica, nel tentativo di dileguarsi e di sottrarsi alla cattura da parte dei Carabinieri. Ne è scaturito un inseguimento a piedi, a conclusione del quale uno dei fuggitivi è stato raggiunto, bloccato e arrestato. In tasca aveva ancora il nottolino della serratura che era già stato asportato dalla porta dell’ufficio postale, oltre ad alcuni utensili da scasso. I primi accertamenti hanno inoltre consentito di acclarare come i ladri abbiano utilizzato per la trasferta di Roccalumera un furgoncino rinvenuto proprio accanto alle poste che è risultato essere provento di furto, al cui interno sono stati trovati ulteriori arnesi da effrazione. Le ricerche dei due complici sono invece proseguite per tutta la notte, con l’ausilio di numerose pattuglie dei Carabinieri nel frattempo inviate in rinforzo, che hanno posto in essere numerosi posti di blocco lungo le principali arterie stradali, nonché ai caselli dell’autostrada e hanno passato al setaccio tutte le vie di Roccalumera e dei comuni limitrofi, oltre all’arenile di quella fascia costiera. Tutti gli attrezzi da scasso, nonché il mezzo rubato, sono stati sequestrati. Carmelo Manganaro, dopo le formalità di rito è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Messina Sud, in attesa del rito direttissimo. Sono attualmente in corso serrate indagini dei Carabinieri della Compagnia di Messina Sud e della Stazione di Roccalumera volte all’identificazione ai complici in fuga al fine di dare un nome ed un volto agli autori alla banda specializzata di ladri.