Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Milazzo, sequestrata dai Carabinieri la cucina di un locale per odori molesti

La cucina di un noto locale di via Bertè è  stata posta sotto-sequestro dai  carabinieri della compagnia di Milazzo. Il provvedimento su disposizione della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto, diretta da Emanuele Crescenti. I motivi della chiusura a seguito di emissioni dalla canna fumaria che sarebbero state superiori di circa nove volte rispetto ai limiti di legge. Tutto cio sarebbe emerso dai rilievi eseguiti dagli uomini dell’Arpa di Messina. Diversi nel tempo gli esposti da parte dei residenti che lamentavano odori nauseanti di frittura che fuoriuscivano dalla cucina del locale e confluivano nel pozzo luce di uno stabile.