Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer

MESSINA. Sparatoria stamane in viale Giostra, all’altezza del bar Micali. Intorno alle 8.50 due malviventi a bordo di uno scooter hanno avvicinato un noto pregiudicato, Franco Cuscinà, 63 anni, e gli hanno sparato. Il killer ha esploso alcuni colpi di pistola, presumibilmente un revolver, che hanno ferito la vittima al braccio sinistro e di striscio anche al torace.  Subito dopo l’agguato i due sono fuggiti, facendo perdere le proprie tracce. Il 63enne si è subito recato alla Guardia Medica della zona e poi al pronto Soccorso dell’ospedale Piemonte. Il personale medico del nosocomio di viale Europa si è subito reso conto delle cause delle ferite e ha immediatamente segnalato la cosa ai Carabinieri. Sul posto una pattuglia del Nucleo Radiomobile, gli uomini della Stazione di Giostra e il Nucleo Operativi di Messina Centro. Visti i precedenti della vittima e i suoi precedenti criminali, le indagini sono serrate. Fondamentale l’apporto delle immagini registrate dalle videocamere installate in zona.

 

Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer
Cronaca. Messina, sparatoria in viale Giostra: ferito pregiudicato, caccia al killer

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.