Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Messina, corrieri della droga arrestati dalla Guardia di Finanza agli imbarcaderi privati

MESSINA. I Finanzieri del Comando Provinciale di Messina hanno sequestrato presso gli imbarcaderi privati dei traghetti che collegano con la Calabria oltre 6 chilogrammi di marijuana trasportata all’interno di due bagagli di passeggeri in transito, che sono stati arrestati. La droga era abilmente nascosta in 6 involucri di cellophane, sigillati con nastro da imballaggio e imbevuti di profumo, nel tentativo di sfuggire a un eventuale controllo dei cani antidroga. L’operazione è stata eseguita nel corso dei controlli effettuati dalle Fiamme Gialle sui mezzi in transito nella città dello Stretto, grazie all’esperienza investigativa maturata dai finanzieri e al prezioso ausilio dei cani anti droga. In tale ambito i militari hanno individuato e sottoposto a controllo due pullman provenienti dal Nord Italia, al cui interno sono stati rinvenuti, grazie al fiuto dei cani Sara e Dandy, i bagagli contenenti la sostanza stupefacente. 

I corrieri della droga, un uomo e una donna di origine africana, sono stati arrestati in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti e successivamente condotti in carcere in attesa di giudizio. L’operazione testimonia il continuo e quotidiano impegno delle Fiamme Gialle a tutela della legalità e ha consentito di impedire l’immissione sul mercato dello spaccio di un considerevole quantitativo di droga, la cui vendita avrebbe potuto fruttare notevoli guadagni illeciti.