Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Manomettevano sportelli bancomat, arrestati due rumeni a Messina

MESSINA. Si chiama crash trapping ed è il sistema con cui è possibile manomettere gli sportelli ATM di istituti bancari e uffici postali inserendo nella fessura da cui è erogato il denaro un attrezzo metallico a forma di forchetta. Quest’ultima blocca il passaggio dei contanti subito recuperati dal malvivente non appena l’ignara vittima si allontana. Con questo sistema i cittadini di nazionalità rumena Adrian Punica di 27 anni e Claudio Viorel Constantin di 21 anni hanno manomesso cinque sportelli bancomat, riuscendo in due episodi nel loro intento. L’attività investigativa dei poliziotti della Squadra Mobile di Messina, in collaborazione con i colleghi di Reggio Calabria ha reso possibile l’individuazione dei due malviventi e portato alla misura cautelare emessa dal GIP, Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Messina. Entrambi sono stati arrestati stamani all’alba, e come da ordinanza sono stati arrestati. Per loro sono scattati i domiciliari. Un terzo complice è al momento irreperibile.