Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. La città di Barcellona Pozzo di Gotto sconvolta dalla morte improvvisa di Nino “Fiorello”

Ennesima morte improvvisa in questo inizio 2019 a Barcellona Pozzo di Gotto. Nella notte è venuto a mancare il magazziniere dell’Igea Virtus Antonio Bucolo, 43 anni, soprannominato benevolmente “Fiorello”. La morte, secondo le prime info, sarebbe avvenuta per un malore nella sua casa poco distante dal palazzetto dell’Aia Scarpaci. Fiorello non si perdeva mai una partita della sua amata Igea, così come tutti gli allenamenti. Per tutti era diventato nel tempo un punto di riferimento, un vero amicone. Numerosissime in queste ore le testimonianze  di vicinanza, pubblicate sui vari social, da parte di giocatori, dirigenti, allenatori e semplici simpatizzanti giallo rossi. Un altro pezzo di storia della nostra Barcellona Pozzo di Gotto lascia questa disgraziata terra. La redazione di Sicilians porge le più sentite condoglianze alla famiglia Bucolo.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.