Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Impianto in tilt alla Raffineria di Milazzo, fumo nero e fiamme: paura e rabbia tra i residenti

MESSINA. Blocco a un impianto della Raffineria di Milazzo. Da diverse ore dalla cosiddetta “torcia” della RAM esce un intenso fumo nero. Grande preoccupazione tra i residenti, anche se in realtà la fuoriuscita del fumo e la fiammata lunga decine di metri sono indice dell’attivazione del sistema di sicurezza, grazie al quale si evitano conseguenze ben peggiori. Notevoli le polemiche sui social. I cittadini denunciano la presenza di un odore insopportabile  e chiedono anche le dimissioni del sindaco di MiIlazzo Giovanni Formica, accusato di non tutelare la salute di chi vive nel centro mamertino. Ma a stare male sono soprattutto gli abitanti di Santa Lucia del mela e San Filippo del Mela, che a causa del vento sono investiti dai fumi. E oltre al fortissimo cattivo odore denunciano anche bruciore e irritazione alla gola e agli occhi.

Intanto, come riporta il quotidiano Milazzo Oggi, il sindaco Formica, che si è recato alla RAM, ha ricevuto rassicurazioni che non vi sono pericoli per la popolazione e che si è trattato di un problema alla rete elettrica interna che ha bloccato l’alimentazione di alcuni impianti”.

Cronaca. Impianto in tilt alla Raffineria di Milazzo, fumo nero e fiamme: paura e rabbia tra i residenti
Cronaca. Impianto in tilt alla Raffineria di Milazzo, fumo nero e fiamme: paura e rabbia tra i residenti
Cronaca. Impianto in tilt alla Raffineria di Milazzo, fumo nero e fiamme: paura e rabbia tra i residenti
Cronaca. Impianto in tilt alla Raffineria di Milazzo, fumo nero e fiamme: paura e rabbia tra i residenti
Cronaca. Impianto in tilt alla Raffineria di Milazzo, fumo nero e fiamme: paura e rabbia tra i residenti