Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Coltivava canapa indiana, un arresto a Mazara del Vallo

TRAPANI. Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata al contrasto dei traffici illeciti in genere, i Finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Mazara del Vallo, coadiuvati dagli allievi marescialli impiegati nel piano per il potenziamento dei servizi di vigilanza estiva, hanno scoperto lo scorso fine settimana nella località turistica Tonnarella un’abitazione, all’interno della quale si effettuava la coltivazione e lo spaccio di marijuana. Si tratta di una residenza estiva di un cittadino mazarese, nei cui pressi era stato osservato un insolito andirivieni di ragazzi italiani e stranieri, che ha insospettito i militari operanti inducendoli ad accedere all’interno dell’abitazione. All’atto dell’accesso è stata rilevata la presenza del proprietario dell’abitazione, un quarantenne mazarese già gravato da precedenti penali, e successivamente è stata eseguita una perquisizione locale che consentiva di rinvenire 400 grammi di marijuana già essiccata e pronta per la vendita; 63 piante di canapa indiana invasata e di altezza media di 1 metro; 3 bottiglie di concime fertilizzante; 11 lampade alogene e 7 trasformatori elettrici per alimentare le stesse, oltre a bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. La droga già essiccata, oggetto di sequestro, avrebbe fruttato 4.000 euro per il possessore, che è stato posto agli arresti domiciliari presso la medesima abitazione, previo interessamento della competente magistratura. Il risultato operativo in rassegna conferma l’efficace operatività della Guardia di Finanza sul territorio mazarese nel contrasto ad ogni forma di traffico illecito, e in special modo al traffico di sostanze stupefacenti.