Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Barcellona PG, sottopassaggio della stazione allagato: donna si salva

Il sottopassaggio allagato
Il sottopassaggio allagato

Il nubifragio imperversava da ore, ma c’è la mamma da accudire –, è comunque solo pioggia e quindi verso le 7 si mette in auto come nelle altre mattine. E’ così che una 40enne barcellonese, sposata e mamma di due bambini, a causa del maltempo, se l’è vista davvero brutta stamattina, in uno dei sottopassaggi della stazione Ferroviaria: la sua auto è rimasta imprigionata in una inattesa trappola d’acqua. Solo la sua calma, unita a una prontezza di riflessi notevole – così come denuncia alla nostra redazione – le ha consentito di poter raccontare poi, indenne e anche con un sorriso, la sua paurosa avventura.

La donna ha rischiato grosso, lo sa, e poco le importa allora della sorte della sua vettura, una Lancia Ypsilon finita con la parte anteriore sommersa dalle acque: lei è riuscita a uscirne con le sue forze. «Davvero una cosa incredibile – racconta–. Non ho potuto nemmeno immaginare che in quel sottopasso mi sarei trovata in una situazione simile. Non avevo nemmeno trovato la strada allagata, quindi non ci pensavo proprio a un’eventualità del genere, altrimenti avrei preso l’altra strada».

Fatto sta che la donna imbocca la strada, e appena inizia a percorrere la zona sente la macchina immergersi come fosse entrata in una piscina: il sottopasso è completamente allagato, l’acqua alta. «Ho fatto giusto in tempo a mettere la retromarcia e rimettere la macchina fuori dal pantano, dopo è andata totalmente in tilt e si è spenta. Fortunatamente è andata bene, anche se ho perso la macchina, ma poteva andare sicuramente peggio». Tutto è bene quel che finisce bene, dunque. Ma perché in quel sottopasso l’acqua non è defluita? Chi di dovere dovrà accertarlo e provvedere di conseguenza: si è rischiata la tragedia e simili situazione non devono più verificarsi e non si dovrebbero mai verificare.