Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Barcellona PG, arrestato dalla Guardia di Finanza il consigliere Salvatore Imbesi

MESSINA. Il  consigliere comunale Salvatore Imbesi, 58 anni, è stato arrestato sabato scorso dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Messina. L’arresto è stato eseguito con un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto. I reati ipotizzati dagli inquirenti sono truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, riciclaggio, emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

“L’arresto del noto imprenditore -si legge nella nota della Guardia di Finanza– è avvenuto a seguito di indagini coordinate dal Procuratore Capo Emanuele Crescenti e dal sostituto procuratore Rita Barbieri. Le indagini finanziarie svolte sui conti correnti bancari degli indagati e delle società coinvolte avrebbero consentito, tra l’altro, di accertare l’ipotesi del reato di riciclaggio anche nei confronti del figlio di Imbesi, socio unico di una delle società coinvolte. Effettuato anche un sequestro preventivo per 10 milioni di euro su quote sociali, conti correnti, disponibilità finanziarie e immobiliari riconducibili a 3 persone, tutte indagate, e alla società coinvolta nella frode.

L’operazione di servizio conferma il costante impegno della Guardia di Finanza quale organo di polizia economico-finanziaria a tutela della spesa pubblica nazionale ed europea e del bilancio nazionale, nonché l’impegno nello svolgimento di investigazioni in maniera trasversale e contestuale nei diversi settori di competenza istituzionale.