Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Barcellona P.G., Operazione Gotha V: altri due arresti, condanne definitive per Salvo e Genovese

MESSINA. Ieri i Carabinieri della Stazione di Furnari e di Barcellona Pozzo di Gotto hanno arrestato Orazio Salvo, 33enne di Mazzarà Sant’Andrea e Antonino Genovese, 36enne di Barcellona P.G., in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Messina, Ufficio Esecuzioni Penali. I due sono stati condannati con sentenza definitiva per il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso, commesso nell’hinterland barcellonese nel 2014. 

I provvedimenti di carcerazione danno esecuzione alle condanne, confermate con sentenza definitiva della Suprema Corte di Cassazione, a seguito dei processi scaturiti dall’indagine Gotha V, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto e della Sezione Anticrimine del ROS di Messina.
Orazio Salvo, che dovrà scontare un residuo di pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione, è stato condannato in via definitiva per il concorso nell’estorsione, aggravata dal metodo mafioso, commessa ai danni di una farmacia di Mazzarà Sant’Andrea per avere costretto il titolare con minacce a consegnare somme di denaro. Genovese, che dovrà scontare un residuo di pena di 8 mesi di reclusione, è stato condannato per il concorso nell’estorsione, aggravata dal metodo mafioso, nei confronti dei gestori di una discoteca di Milazzo, nella quale, ricorrendo insieme a dei complici a condotte minacciose, otteneva l’ingresso e le consumazioni gratuite. Al termine delle formalità di rito Salvo e Genovese sono stati condotti nella casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto.