Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cronaca. Barcellona P.G, emergenza randagismo: altra aggressione nella zona di Spinesante

FOTO REPERTORIO

Momenti di paura intorno alle 17 nella zona dei Cantoni a Barcellona Pozzo di Gotto.  Un branco di cani ha aggredito un ragazzo di trent’anni. Il giovane stava passeggiando tranquillamente insieme alla fidanzata, intenti a scattare delle foto al paesaggio quando, improvvisamente, un branco di cani randagi usciti dall’ormai dismesso Campeggio Vacanze Cantoni – che stazionano perennemente nella zona – ha cercato di aggredirli. La coppia, lasciando lo zaino a terra, ha iniziato a darsi alla fuga e a mettersi in salvo in una strada vicino al depuratore. Durante la corsa disperata, il giovane è caduto a terra ed è stato prontamente soccorso da alcuni automobilisti in transito. Grazie alla tempestiva fuga per i due giovani è stato possibile evitare il peggio.  Nonostante i continui appelli dei cittadini a risolvere il problema è inspiegabile come non si hanno notizie di interventi (con i cani ancora li) da parte dell’amministrazione comunale e dell’assessore al ramo Angelita Pino. Più volte i cittadini hanno segnalato il branco di cani che ha preso possesso ormai da diverso tempo del lungomare di Spinesante e nonostante il loro aspetto sornione e sonnacchioso spesso si divertono a rincorrere coloro che si trovano a passare in bici o in motorino e peggio ancora i malcapitati estimatori della corsetta a piedi. Visto che la situazione è rimasta invariata e considerato il fatto che potrebbe anche accadere qualche disgrazia a chi si devono rivolgere adesso cittadini per risolvere l’annoso problema?

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.