Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Crocetta promette, ma gli studenti e Aula AUT non si fidano

Gli studenti di Rialzati Giostra a Palazzo Zanca

Il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, dopo la protesta scaturita dalla sua assenza del 2 dicembre scorso a piazza Duomo, ha accettato l’invito del movimento AUT e di tutti gli studenti messinesi e promette di venire a Messina, probabilmente prima delle festività natalizie.

A comunicarlo il responsabile de Il Megafono di Messina Giuseppe Ardizzone. Una vittoria per molti ritenuta epocale, dove la massima carica della Regione Sicilia incontrerà gli studenti per dibattere sulla Costituzione degli Studenti Siciliani, che in questo momento sta nascendo in seno ai vari laboratori nati nelle occupazioni.

Una cosa è certa: la protesta va avanti. Molte le scuole che hanno deciso di disoccupare per mettere a punto nuove azioni di protesta che riguarderanno tutta la città già a partire dalle prossime ore. Maurolico, Basile, Jaci e Nautico hanno deciso di concludere l’occupazione ritenendo ormai esaustivi i traguardi raggiunti all’interno delle proprie scuole, ma adesso è il momento di reagire fuori dalle mura scolastiche.

Nel contempo si è formato un gruppo spontaneo di ragazzi di Giostra, che ha deciso di rendere giustizia al proprio quartiere. “Rialzati Giostra” è il nome di questo comitato spontaneo di ragazzi, che la sera stessa ha chiesto un

incontro programmatico prima con il presidente dell’associazione Peppino Impastato Sonny Foschino e poi con il sindaco Renato Accorinti, che si è complimentato per l’iniziativa e ha mostrato tutto il supporto ai ragazzi e alle proposte innovative che propongono: cineforum, spettacoli musicali, manutenzione degli spazi verdi e pubblici, risveglio culturale di un quartiere che non vuole più rimanere a guardare.

“Queste sono due vittorie storiche nello stesso giorno -ha affermato Sonny Foschino. Due vittorie che mettono un punto definitivo ad ogni forma di polemica sterile e futile che, in questi giorni mi ha e ci ha riguardato in prima persona”.

Carichi di grinta questi giovani sognatori, con in testa Emanuele Di Pietro, che ha creduto nella fondazione di questo collettivo, e Carlo Pace. I portavoce del movimento AUT Emanuele Paleologo, Pasquale Calapso e Claudio Libro, insieme a Sergio Inferrera hanno dichiarato rispetto alla presenza di Crocetta: “questa vittoria che porterà il presidente in piazza dimostra che le occupazioni sono servite a smuovere gli animi e le coscienze. Significa che si è arrivati lontano, che chi fino ad ora si è riempito la bocca criticando debba iniziare a tacere. Ma ancora non ci fidiamo e la protesta va avanti”.

Il Presidente Regionale della Consulta degli studenti Luigi Genovese, ha dichiarato: “Si è parlato spesso di proteste e occupazioni, ma quest’anno sono state totalmente diverse, e lo capiranno non solo i messinesi, ma tutta la Sicilia”.