Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Crocetta e la rivolta del popolo di Facebook

Il presidente della Regione Rosario Crocetta

Tutto è iniziato dopo la maratona notturna per l’approvazione della finanziaria della Regione Sicilia. Le misure adottate non devono essere piaciute a tutti o perlomeno ad una parte molto attiva del popolo della rete che ha riversato domande, rabbia e incomprensione nella piazza virtuale per eccellenza, ovvero Facebook.

Sono giorni ormai che ogni post del Presidente della Regione Crocetta è colto come occasione per esprimere il proprio dissenso: dai cittadini a 5 Stelle fino ai suoi stessi elettori, che ricordano di seguirlo ma non condividono la sua attività.

Nell’ultima settimana si sono susseguiti i commenti ad ognuno dei post, raggiungendo il culmine venerdì mattina quando al post di Buon giorno si sono scatenati numerosi commenti in pochi minuti e non si sono fermati nemmeno ieri, dopo la condivisione sulla bacheca di Crocetta del comunicato stampa di addio ad Agnese Borsellino.

Ecco alcuni dei commenti. Giuseppe scrive: “Crocetta se la prende con i più deboli vedi i forestali, secondo lui dovrebbero campare con meno di 78 giorni all’anno, bella rivoluzione,e me no male che non doveva fare macelleria sociale,quest’uomo a fama di potere”.

Alxandre: “si diverta 5 anni tagliando fondi anche ai malati di cancro che schifo”.

Rosy: “ma che buon giorno mi sa che ci hai preso per i fondelli a tuttidopo dicembre che facciamo crocetta ci assumi alla regione o veniamo a mangiare a casa tua da lavoratrice mi ai fatto diventare senza dignita lavorativa una ex pip”. Da ricordare che la manovra contiene la norma che salva 3 mila precari, cosiddetti ex Pip, votata all’unanimità dall’Assemblea.

Davide scrive: “perchè nn ci ha aiutati sapendo della nostra disperazione?perchè avete presentato un emedamento morto in commissione che l’avrebbero bocciato anche in camboggia .continua il mio grido di aiuto nei suoi confronti manifestando l’intera categoria messa fuori da questo bilancio e finanziaria.ci aiuti ci aiutiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ex intyerinali multiservizi …….. l’abbiamo sempre sostenuta sempre ma lei in risposta ci ha ri”negati”.

Edoardo: “Crocetta ero e lo sono un tuo estimatore ma se leggerai queste righe rispondimi. perche’ tutti questi tagli mettendo a repentaglio il lavoro di molte persone? ma non ti bastava gia’ la disoccupazione in sicilia? poi lotti per la mafia , ma quei disoccupati senza lavoro non diventeranno per disperazione anch’essi dei mafiosi? pensaci e prendi dei provvedimenti, grazie per aver letto questo sfogo AIUTACI!!”.

Le critiche però non sono solo per i tagli. C’è anche chi al contrario si lamenta per le ‘concessioni’ della Finanziaria, ovvero i 25 milioni di euro ad enti e associazioni e il salvataggio in extremis dei precari.

Maria: “Non dovevamo finirla con gli inciuci (tabella H)? E poi presidente tolga qualche forestale, e quelli che ci sono pretenda che lavorino, anche per l’ordine del verde pubblico, visto che non fanno niente tutto il giorno se non atto di presenza (sentito raccontare dalla viva voce di un forestale, che se ne vergognava pure)!”.

Matt: “Sempre ad elargire soldi ai soliti noti “LAVORATORI” (????) e ai soliti enti inutili-massonici-mafiosi, quando a giovani diplomati-laureati in Sicilia non viene riservato nessun genere d’aiuto che possa creare concrete possibilità di lavoro. Forse perché quest’ultimi non creano problemi d’ordine pubblico?. Che bello aver comprato i voti dei poteri forti al prezzo delle vite di intere generazioni. Spero che tanti come me non la votino più in futuro. Che delusione presidente.”.

Anche se in quantità minore, non manca comunque chi coglie l’occasione di un commento in bacheca per rinnovare la stima. La rete non mente e anche questa volta ad emergere sono il disagio e la necessità di intervento su molti fronti.

Valentina Guerrera

Siciliana trapiantata a Roma da un po’ di anni. Si occupa di comunicazione, in particolare ufficio stampa e digital pr, in ambito istituzionale e politico. La passione per la sua terra e per il buon cibo l'ha portata a creare, in società, "Agromobile - La mappa del gusto", un portale per scoprire la Sicilia attraverso le sue eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche. Divoratrice di libri, instancabile praticante di yoga e viaggiatrice quanto più possibile. Per Sicilians segue da Roma i politici locali.