Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Corre in autostrada e dà la colpa ad un morto

Sfreccia sulla A20 a 170  e dà la colpa ad morto. Scoperto, il 27enne D. S. è stato denunciato per falso in atto pubblico commesso da privato.

A denunciarlo ieri all’Autorità Giudiziaria la Sezione di Polizia Stradale di Messina. I fatti risalgono a gennaio scorso, quando la strumentazione autovelox utilizzata dagli agenti della Polizia Stradale rilevò il passaggio dell’auto intestata a D. S. sull’autostrada Messina-Palermo a 170 chilometri orari in un tratto dove il limite consentito è di 100 chilometri.

Quando si presentò negli uffici della Stradale, il 27enne dichiarò e sottoscrisse che al momento dell’infrazione alla guida c’era un’altra persona e che la decurtazione dei punti sulla patente e la sospensione della stessa non si dovevano attribuire a lui.

Neanche a dirlo, gli ovvi accertamenti dei poliziotti hanno invece appurato che al momento dell’infrazione la persona indicata da D. S. era ricoverata in un ospedale e che poi è morta.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.