Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Corleone. I Carabinieri decapitano il vertice del mandamento mafioso

SONY DSC

Stamattina all’alba i carabinieri hanno eseguito, tra i comuni di Corleone, Chiusa Sclafani e Contessa Entellina, sei fermi nei confronti di altrettanti boss e gregari del Mandamento di Corleone.

Sono tutti indagati per associazione a delinquere di stampo mafioso, danneggiamento, detenzione illecita di armi da fuoco.

L’operazione, denominata, Grande Passo 3, ha fatto luce sui nuovi assetti di Cosa Nostra nel Mandamento e ha permesso di sventare un omicidio e scoprire che il gruppo criminale stava formando un piccolo arsenale di armi.

Le indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo, dal procuratore aggiunto Leonardo Agueci, dai sostituti Sergio Demontis, Caterina Malagoli e Gaspare Spedale, sono la prosecuzione delle operazioni Grande Passo e Grande Passo 2, che, nel settembre 2014 e nel gennaio 2015, hanno colpito le famiglie mafiose di Corleone e Palazzo Adriano.

Durante una conversazione intercettata dagli investigatori gli appartenenti al Mandamento avrebbero fatto riferimento anche all’eliminazione del ministro Angelino Alfano.