Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Cinemania, le novità del 2013

Anche quest’anno è giunto il momento di fare il punto su ciò che la programmazione cinematografica avrà da offrirci nel corso dei prossimi 365 giorni. Come ormai sta diventando consuetudine, buona parte dei titoli appartengono alle categorie delle saghe, anche se con una certa diminuzione per i titoli ispirati al mondo del fumetto (e chi scrive sottolinea che dopotutto negli anni passati si sono sbizzarriti a tal punto che è rimasto ben poco da sfruttare).

Una tipologia da segnalare perché in lieve aumento è la riproposizione di vecchi titoli di successo adattati al 3d. Pratica che lascia anch’essa il tempo che trova, ma dati i grandi finanziamenti che si muovono e continueranno a muoversi per un pezzo su questa tecnologia, non deve sorprendere più di tanto. In ogni caso non bisogna essere troppo disfattisti, dopotutto si parla di intrattenimento e come sempre frugando qua e là di possono trovare prodotti di rilievo e qualche chicca. L’aggiunta inoltre del proprio gusto individuale può inserire qualche titolo in più alla lista delle pellicole degne di nota.

Già da questa settimana si parte bene con titoli del calibro di “Django unchained”, l’ultima pellicola di Quentin Tarantino che già da tempo fa parlare di sé e “Frankenweenie”, il tanto atteso film di animazione di Tim Burton. Un lungometraggio progettato fin dai tempi dei suoi primi passi nel mondo del cinema e mai realizzato nella maniera che avrebbe voluto.

Sempre a gennaio potremo vedere il ritorno di due grandi registi quali Spielberg e Zemeckis, rispettivamente con “Lincoln” il film sugli ultimi mesi del governo del celeberrimo presidente degli Stati Uniti d’America e “Flight” il trhiller drammatico con Denzel Washington nei panni di un eroico pilota. Gennaio si conclude con l’uscita del musical “Les Misérables”, con un cast talmente ricco da far girare la testa, visto che sullo schermo si alterneranno stelle del calibro di Helena Bonham Carter, Hugh Jackman, Anne Hathaway, Sacha Baron Cohen e Russel Crowe.

A febbraio, per gli amanti del genere di animazione può essere una sorpresa interessante la produzione sudafricana “Zambezia”, che ha per protagonista una comunità di uccelli che dà il titolo al film, nel cui cast di voci si possono trovare nomi quali Samuel L. Jackson, Jeff Goldblum e Leonard Nimoy. Sempre a febbraio abbiamo “Anna Karenina”, riduzione cinematografica dell’omonimo romanzo con Keira Knightley e Jude Law, il quinto capitolo della serie “Die hard”, con l’inossidabile Bruce Willis ad interpretare l’ancor più inossidabile poliziotto John McLane, stavolta dentro fino al collo nella neve della Madre Russia e “Pinocchio”, il film d’animazione di Enzo d’Alò, la cui colonna sonora è stata curata dal compianto Lucio Dalla.

Febbraio si conclude con “Educazione siberiana”, versione su pellicola dell’omonimo best seller di Nicolai Lilin per la regia di Gabriele Salvatores e con John Malkovich.

Si procede con il ritorno di un altro grande, Sam Raimi, con “Il grande e potente Oz” titolo perfetto per un regista così dotato di fantasia e umorismo. Di grande interesse è anche “Hitchcock”, film sulla vita del celebre regista durante le riprese del suo capolavoro “Psicho”, con Anthony Hopkins, Scarlett Johansson e Jessica Biel.

Grande attesa anche per il nuovo film di Almodovar, “Gli amanti passeggeri”, con i suoi attori feticcio Antonio Banderas e Penelope Cruz. Si torna all’età della pietra invece con il nuovo film d’animazione della Dreamworks, “I Crods”

con le voci di Nicolas Cage ed Emma Stone.

Brian Singer, autore di titoli del calibro de “I soliti sospetti”, “L’allievo” e “X Men”, presenta la sua versione della celebre favola di “Jack e il fagiolo magico” con “Il cacciatore di giganti”. Altri titoli in arrivo, il ritorno di “Monsters & Co” adattato per il 3d, per preparare il terreno al tanto atteso seguito e “Stoker”, film ispirato alla figura del padre di Dracula, qui sfruttato per un horror senza però grandi riferimenti alla sua opera letteraria.

Ad aprile in arrivo “Carrie”, remake del capolavoro di Brian De Palma tratto dal bestseller di Stephen King, coproduzione della Disney con Julianne Moore, “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino con Verdone e la Ferilli (questa volta alle prese con un ruolo drammatico) e “Oblivion”, visionaria pellicola fantascientifica della Universal con Tom Cruise e Morgan Freeman, con l’umanità costretta a vivere sopra le nuvole con dei droni che li proteggono da una barbarica razza aliena.

“Noah” con Russel Crowe, Antony Hopkins, Jennifer Connelly ed Emma Watson si pone l’obiettivo ambizioso di narrare la storia del diluvio universale secondo una versione non propriamente biblica. In arrivo anche “Kiki consegne a domicilio” splendida opera di Hayao Miyazaki arrivata in Italia con un colpevole ritardo di ben 26 anni, e “Iron Man 3” seguito delle vicende del multimiliardario Tony Stark, senza dubbio il più riuscito dei personaggi presi dall’universo della Marvel, grazie soprattutto alla grandissima performance del protagonista Robert Downey Jr.

A maggio le pellicole di punta in arrivo sono “Fast and Furius 6”  ultimo film della serie, sempre con Vin Diesel, “Il grande Gatsby”, quarta trasposizione cinematografica del capolavoro di Fitzgerald, con Leonardo Di Caprio e Tobey Maguire e “Una notte da leoni 3”.

A giugno torna anche J.J. Abrams col sequel del suo remake del 2009 della popolare saga di Star Trek: “Star Trek into the darkness”. In arrivo anche “Monster university” già citato sequel di “Monsters & Co” e “L’uomo d’acciaio” attesissimo reboot della saga di Superman diretto da Zack Snyder con la collaborazione alla produzione e alla sceneggiatura da parte di Christopher Nolan. Sempre a giugno sugli schermi anche “World War Z” con Brad Pitt, versione su pellicola cinematografica del libro di Max Brooks che ha avuto il merito di trovare il più originale approccio al sottogenere apocalisse zombie degli ultimi anni.

“Pacific Rim”, film di fantascienza uscito dalle visionarie mani di Guillermo Del Toro, sarà invece nelle sale a luglio insieme ad altri titoli di livello per così dire “estivo”, come “Kick-ass 2”, “Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo: il mare dei mostri” e la versione 3d del celebre “Jurassic Park”.

Tra settembre e ottobre dovrebbero uscire altri attesi seguiti, perlomeno dal pubblico dei più giovani.  A partire da “Cattivissimo me 2” e “I Puffi 2”, oltre al ritorno della popolare saga che oscilla tra la sci-fy vera e propria e lo space fantasy, il cui terzo capitolo porta per titolo proprio il suo nome, “Riddick”, sempre per la regia di David Twohy.

Sempre in quel periodo uscirà anche il remake firmato da Spike Lee del popolare film “Oldboy”, del coreano Park Chan-wook. L’anno si chiuderà infine con “Hunger Games: la ragazza di fuoco” il secondo capitolo della saga di libri scritta da Suzanne Collins e “Lo Hobbit: the desolation of Smaug”, secondo capitolo della trilogia di Peter Jackson, per concludere degnamente il 2013 con il ritorno nella favolosa e incantata Terra di Mezzo.

Paolo Failla

Sano di mente nonostante un'infanzia con classici Disney e cartoni animati giapponesi, il battesimo del fuoco arriva con i film di Bud Spencer e Terence Hill, le cui opere sono tutt'ora alla base della sua visione sull'ordine del cosmo. Durante l'adolescenza conosce le opere di Coppola, i due Scott, Scorsese, Cameron, Zemeckis, De Palma, Fellini, Monicelli, Avati, Steno e altri ancora. Su tutti Lucas e Spielberg . Si vocifera che sia in grado di parlare di qualsiasi argomento esprimendosi solo con citazioni varie. Ha conosciuto le vie della Forza con una maratona di Star Wars di oltre 13 ore.