Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Centralini ASP in tilt per prenotazioni, il PD: “Smaltire subito le liste d’attesa in Sicilia”

SICILIA.  È allarme sulle difficoltà organizzative dei centri di prenotazione ASP in Sicilia, che non sembrano attrezzati per fronteggiare l’aumento del carico di lavoro delle ultime settimane. “Dopo mesi di attesa per il blocco delle visite specialistiche causato dall’epidemia di coronavirus, per i pazienti siciliani si apre l’odissea della prenotazione, impossibile da effettuare attraverso centralini ASP perennemente occupati – dichiara il parlamentare regionale e segretario del PD in Sicilia Anthony Barbagallo. Ancora una volta a pagare le spese  di questa disorganizzazione sarà chi è affetto da patologie croniche  o chi è in attesa di una diagnosi per la quale il tempestivo intervento sarebbe vitale. La soluzione alle lunghe attese telefoniche per prenotare le visite specialistiche sarebbe secondo i responsabili ASP di Catania l’utilizzo delle nuove tecnologie: foto delle ricette dematerializzate,  whatsapp  e mail. Forse qualcuno dimentica che la platea  a cui ci si rivolge  è composta in larga parte da persone anziane. È indispensabile verificare l’entità e l’eventuale responsabilità dei disservizi  intervenendo tempestivamente per facilitare lo smaltimento delle liste d’attesa”.