Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

C’è chi dice no: anche a Messina il Coordinamento Antifascista

 

 Nasce anche a Messina il Coordinamento Antifascista. La prima iniziativa è stata organizzata il prissimo 1 maggio. “In moltissimi Paesi del Continente sono attive le bande con la svastica -spiegano i portavoce messinesi. Dalla Danimarca, alla Svezia, alla Germania, al Regno Unito, alla Grecia, all’Italia, all’Ungheria, alla Polonia, all’Ucraina.

I mostri del passato non sono stati sepolti per sempre e come sempre tentano di emergere approfittando della fase crisi. Mascherati dietro il paravento della destra sociale si mettono al servizio dei poteri forti che hanno interesse di distrarre la rabbia popolare per indirizzarla verso la guerra fra poveri.

Da Messina, città del Sud d’Europa, nasce il Coordinamento Antifascista che vuole contrastare la deriva autoritaria e cambiare lo stato di cose esistenti partendo dal basso, in lotta al fianco dei lavoratori individuati come vittima sacrificale per risolvere la crisi creata dalle banche, dal profitto privato, dal liberismo osceno spacciato per modernità economica.

Hanno risposto in tanti all’appello “NO PASARAN” lanciato una settimana fa su facebook che dava appuntamento il 7 marzo (data di ricorrenza dell’eccidio di lavoratori caduti a Messina per aver chiesto pane e lavoro) nei locali del sindacato Orsa. I partecipanti all’assemblea, rappresentanti di partiti, di movimenti, di sindacati e  cittadini antifascisti senza appartenenza, hanno espresso la volontà di costruire un soggetto organizzato capace di impedire la deriva fascista. Un compito gravoso ci aspetta.

Chi può e vuole svolgere una funzione positiva, lo faccia adesso. Non c’è tempo da perdere, bisogna agire subito per fermarli, la libertà è in serio pericolo.

La proposta è quella di preparare un percorso aggregativo per riunire gli antifascisti italiani partendo dal basso, è possibile aderire al movimento attraverso la pagina di facebook “COORDINAMENTO ANTIFASCISTA MESSINA” che sarà resa attiva in questi giorni.

Intanto i convenuti all’assemblea del 7 marzo hanno deliberato di organizzare una manifestazione contro ogni fascismo al fianco di lavoratori, studenti e cittadini che si terrà a Messina il prossimo1 maggio”.