Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Testa di capretto appesa a casa del deputato D’Agostino

Roberto Barbagallo sindaco di Acireale
Roberto Barbagallo sindaco di Acireale

La tensione aumenta ad Acireale, continuano gli atti intimidatori nei confronti della politica locale. Nelle scorse ore prima è stata fatta esplodere una bomba carta nell’auto della moglie del sindaco Roberto Barbagallo. Poco dopo la moglie del deputato regionale Nicola D’Agostino ha trovato una testa di capretto con un proiettile conficcato appesa al cancello di casa.

Questi non sono i primi atti intimidatori ad Acireale, infatti, in febbraio un incendio doloso aveva distrutto la macchina del sindaco.

Diversi gli attestati di solidarietà ai due politici acesi.

Nicola D'Agostino_1
Il deputato regionale Nicola D’Agostino

“L’escalation intimidatoria a cui si assiste ad Acireale è assolutamente inquietante – dice il deputato regionale del PD Luca Sammartino. Non basta l’ovvia solidarietà  continua Sammartino – occorre una unanime condanna di simili gesti da parte del mondo politico siciliano. L’auspicio è che forze dell’ordine e magistratura giungano rapidamente ad individuare la matrice di questi gesti riportando la serenità nel territorio e fra gli amministratori”.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.