Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Sequestrati centinaia di botti abusivi

La festa di Sant’Agata  richiama, oltre alla spiritualità, tradizioni più profane. E così in molti durante i festeggiamenti usano fuochi d’artificio illegali senza avere preoccupazione dei possibili rischi. Proprio per contrastare queste abitudini la Questura ha messo in moto intense attività di controllo riguardo ai fuochi pirotecnici illegali.

La Polizia, ha sequestrato un ingente quantitativo di esplosivo abusivamente preparato e presumibilmente destinato all’accensione di fuochi non autorizzati in occasione dei festeggiamenti della festa di Sant’Agata.

Al Bastione degli infetti, dopo essersi arrampicati sul muro che delimita  l’area,  hanno scoperto che ignoti abusivamente avevano posizionato ed innescato  31 batterie di fuochi d’artificio da 100 e 200 mortai in plastica, di calibro compreso tra 2,5 e 3 centimetri, nonché  1 batteria con mortai in plastica da 5. All’interno dei mortai erano stati collocati pericolosi ordigni di fabbricazione artigianale che presumibilmente avrebbero dovuto esplodere al passaggio del Fercolo di Sant’Agata da via Plebiscito angolo via antico Corso.

L’esplosivo rinvenuto è stato immediatamente rimosso e posto sotto sequestro e quindi affidato a ditta autorizzata. Il  magistrato di turno è stato informato e, data la pericolosità del materiale esplodente, ne ha disposto la distruzione.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.