Catania, no agli aumenti delle bollette di luce e gas: presidio davanti alla Prefettura

2011

CATANIA. Il Partito Comunista Italiano, il Partito della Rifondazione ComunistaSinistra Anticapitalista promuovono per oggi, venerdì 24 settembre, alle 18 alla Prefettura di Catania un presidio contro il nuovo, fortissimo aumento delle bollette di luce e gas che avrà effetti devastanti (diretti e indiretti) sulla vita dei cittadini.
“Il Governo annuncia provvedimenti insufficienti -spiegano i portavoce Luca Cangemi (PCI), Mario Pugliese (PRC)
ed Elena Majorana (SA) ma non affronta i problemi veri cioè il mercato libero, le

privatizzazioni, l’assenza degli investimenti necessari in particolare per le energie rinnovabili mentre in modo scandaloso cerca di strumentalizzare l’aumento delle bollette per favorire la folle scelta del ritorno al nucleare. È necessario uno stop immediato e completo agli aumenti, è necessaria una nuova politica energetica basata sulle energie rinnovabili, capace garantire ambiente e diritti sociali e non più asservita agli interessi dei colossi dell’energia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *