Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Entra nel clou il Tango di Primavera

Sigrid Murat
Murat Erdemsel e Sigrid van Tilbeurgh

Prosegue a Catania Il Tango di Primavera, che ha avuto inizio lo scorso inizio settimana.  Sabato 9 aprile la Giant Session presso la Sala Danza della Cittadella Universitaria e domenica 10 aprile  il Gran Galà di Palazzo del Toscano. Questi i due ultimi appuntamenti per i quali il popolo tanghero, giunto per l’occasione da tutta Italia e da qualche paese d’Europa, sta scalpitando.

Dopo il Baile de Bienvenida  dell’Empire e dopo le esaltanti lectio magistralis  tenute durante la settimana dai due ballerini di fama internazionale ospiti di Caminito Tango,  Murat Erdemsel  e Sigrid van Tilbeurgh, è prevista una grandissima partecipazione a queste due serate clou.

“Le lectio magistralis tenute dai Maestri – continua Angelo Grasso direttore artistico di CaminitoTango – sono state una straordinaria opportunità per approfondire la nostra comprensione del ruolo del corpo nella comunicazione quotidiana non verbale mediata dalla musica, un’opportunità che oltre 300 allievi hanno accolto con interesse e partecipazione”.

Sabato sera i due Maestri saliranno in cattedra per una preziosissima Giant Session  mentre domenica 10 aprile sarà la giornata in cui si chiuderà la rassegna e si chiuderanno i workshops intensivi supportati dai due maestri dell’Accademia Projecto Tango, Angelo e Donatella Grasso. Elegante cornice nella quale mettere in pratica quanto appreso in questi giorni sarà, dunque, Palazzo del Toscano che vedrà scendere in pista i Maestri di questa sette giorni, Murat Erdemsel e Sigrid van Tilbeurgh, per uno spettacolare show di mezzanotte.

Ancora una volta – dice Elena Alberti, presidente di CaminitoTango – Il Tango di Primavera è stato coerente con il percorso culturale sul tango che la nostra associazione porta avanti. In questa occasione, in particolare, si è svelato come  il tango sia un linguaggio artistico universale che trascende la comune nozione di territorialità argentina per mescolare invece molte culture e tradizioni locali.