Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. Controlli a tappeto sugli esercizi commerciali del centro storico

Polizia_rapinaControlli della Polizia per verificare la regolarità nella somministrazione di alcolici. Multato un supermarket  a San Cristoforo che vendeva alcool oltre l’orario permesso.

Proseguono, a ritmo serrato, i controlli agli esercizi pubblici come  disposto dal Questore Marcello Cardona. Nell’ambito del potenziamento dei servizi operativi la Squadra Amministrativa ha effettuato una serie di controlli per verificare la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche negli esercizi del centro storico, “dove frequenti sono le segnalazioni dei residenti riguardanti casi di ubriachezza molesta, di schiamazzi e, più in generale, di turbative della quiete pubblica – raccontano dalla Questura.

In particolare, la notte dello scorso 5 marzo, sono stati controllati gli esercizi di vendita, oltre a quelli di somministrazione di alimenti e bevande, siti nel quartiere Cappuccini. Tra i tanti negozi controllati, molti dei quali in regola con le norme di legge, spicca un supermarket del quartiere di San Cristoforo il cui titolare risulta essere un cittadino bengalese: i poliziotti della Squadra Amministrativa lo hanno pizzicato mentre vendeva bevande alcoliche oltre l’orario previsto in licenza”.

Gli agenti hanno immediatamente hanno elevato immediatamente  la contravvenzione e la relativa sanzione amministrativa.

Ma, visto che il bengalese aveva già violato la stessa norma la sua posizione è al vaglio degli investigatori per l’eventuale richiesta di ulteriori e più gravi sanzioni amministrative.

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.