Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Catania. A Pedara si parla di architettura, cooperazione e ricostruzione

Maria Grazia Cutuli School
Maria Grazia Cutuli School

Venerdì 31 luglio a Pedara si parla di architettura, cooperazione e ricostruzione. A partire dalle 15 al teatro Don Bosco si svolgerà il convegno Architettura e Cooperazione, all’interno della manifestazione culturale Quadranti d’Architettura, organizzata dal Comune di Pedara e dall’associazione Spazi Contemporanei.

L’evento cercherà di fare luce sulle criticità degli interventi nell’ambito della cooperazione internazionale. La costruzione di scuole e ospedali, ad esempio, in territori devastati dalla guerra o da gravissime condizioni di sottosviluppo si muove, quasi sempre, all’interno dei limiti imposti dai diktat dell’emergenza: tempestività e budget economici disponibili.

“Bisogna superare le logica della ricostruzione dettate dall’emergenza. In realtà di crisi dove la guerra o le catastrofi naturali mutano profondamente gli spazi umani e sociali, bisogna investire più risorse nella qualità del progetto per ricostruire luoghi capaci di stimolare una crescita della comunità e una consapevolezza sulla propria condizione di vita” – così Mario Cutuli, socio fondatore della Fondazione Maria Grazia Cutuli e fratello della giornalista uccisa nel 2001 in Afghanistan, che spiega il filo del convegno.

????????????????????????????????????L’esperienza sul campo restituisce un quadro che potrebbe essere migliorato soprattutto recuperando il valore

strategico dell’architettura.

Sulla scorta di queste riflessioni si inserisce il progetto della scuola realizzata a Herat in Afghanistan nel 2011 dalla Fondazione Cutuli, valutato dall’Aga Khan Foundation nel 2013 tra i venti progetti più importanti al mondo per le loro ricadute sociali e ambientali nei territori di Paesi in crisi.

Un modello esportabile quindi, sarà illustrato nelle varie sessioni del convegno di venerdì: dopo i saluti del sindaco di Pedara Antonio Fallica, del presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania Giuseppe Scannella, del presidente della Fondazione degli ingegneri di Catania Mauro Scaccianoce, introdurrà i lavori il componente del Comitato tecnico scientifico di Quadranti Alfio Zappalà, con la moderazione di Roberto Forte, consigliere In/Arch Sicilia.

Seguiranno i contributi, coordinati da Francesco Pagliari, architetto e giornalista di The Plan, di Enrico Vianello dello studio TAMassociati che racconterà l’esperienza della sinergia con Emergency, del presidente di fondazione maria grazia cutuli  a quadranti_ si parla di architettura e cooperazione (2)Arcò Alessio Battistella, impegnato in progetti di ricostruzione in Palestina. Le prospettive dell’architettura umanistica rappresenteranno il focus della relazione di Edoardo Milesi, socio fondatore di Archo. Mentre il rapporto tra architettura e società sarà al centro dell’intervento di Diego Lama, socio fondatore di Made in Earth. Il presidente di Vis Nico Lotta testimonierà le opportunità di crescita umana e professionale che risiedono nella cooperazione internazionale.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.