Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Castroreale, quattro ordigni bellici fatti brillare stamattina nella frazione di Porticato

Uno degli ordigni ritrovati

Sono stati fatti esplodere questa mattina in sicurezza dagli uomini del Quarto Reggimento Genio Gastatori dell’esercito italiano di Palermo con la collaborazione della polizia di Barcellona Pozzo di Gotto agli ordini del vice questore Antonio Rugolo, gli ordigni bellici rinvenuti il 22 luglio scorso nell’alveo del torrente Patrì nel territorio del comune di Castroreale (Frazione di Porticato, contrada Mulino Nero. .
Attivati dalla Prefettura, sono intervenuti oggi gli specialisti che, una volta messi in sicurezza gli ordigni, hanno provveduto a trasportarli al largo del fiume per farli poi brillare in completa sicurezza, mediante applicazione di una carica esplosiva.
In totale erano 4 residuati bellici di 105 mm di calibro.
L’operazione di bonifica, anche grazie alla sinergia di tutte le Amministrazioni coinvolte, ha avuto esito positivo e si è conclusa nella tarda mattinata
, in linea con le direttive della Prefettura e secondo le indicazioni
tecniche fornite, con il rientro  di tutti gli uomini e mezzi intervenuti. Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia di Barcellona Pozzo di Gotto.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.